Associazione Pro Misericordia

Associazione Pro Misericordia

A Trapani, l'unico presepe vivente che racconta la Bibbia

A Trapani, l’unico presepe vivente che racconta la Bibbia

Trapani, territorio ricco di storia e tradizioni, terra piena di fascino, bagnata da due mari con coste meravigliose che alternano ripide scogliere a spiagge lunghissime. A poche miglia da Trapani, incastonate in splendide acque cristalline, le isole Egadi, scenario di antiche battaglie fra Romani e Cartaginesi. La città di Trapani, detta anche città del sale e del vento, è sovrastata dal monte Erice, sulla sommità un antico borgo medioevale, che fu anche città Fenicia e Greca.

A poca distanza si trovano dei siti archeologici di grande interesse: Segesta, Selinunte, Mozia. E se si è amanti del trekking si possono visitare le riserve naturali delle Saline, di Monte Cofano e dello Zingaro; uno spettacolo naturalistico. La cucina locale è influenzata dalle usanze dei popoli che, nel corso dei secoli, hanno occupato queste terre, simbolo di questa fusione è il cous cous, un piatto di origine araba, che abbinato ai sapori del pesce fresco siciliano, rappresenta l’unione di due culture diverse in una sola pietanza. Un piatto tipico della zona, le busiate al pesto trapanese. Il tutto viene accompagnato da eccellenti vini, prodotti in queste terre. Fra i tantissimi dolci tipici spicca il cannolo.

Nella provincia ci sono varie manifestazioni religiose. Nel periodo Pasquale, il venerdì Santo, a Trapani, si svolge la processione dei Misteri, una sfilata di carri con sculture lignee, che rappresentano la Via Crucis. Una cerimonia molto sentita che si ripete da oltre 400 anni.

A Natale, si possono visitare meravigliosi presepi viventi tradizionali, come quello di Custonaci e Calatafimi, e a Valderice in contrada Misericordia, “LA BIBBIA nel PARCO”, un presepe, giunto alla XXIII edizione, particolare e unico nel suo genere. Evento di grande attrattiva e bellezza, che intreccia: arte, fede, cultura, spettacolo e impegno sociale. Un presepe che anno dopo anno, ci racconta la Bibbia con quadri statici viventi. In un suggestivo percorso illuminato di fiaccole e accompagnato da una leggera musica di sottofondo, il visitatore inizia a respirare una sensazione di pace e tranquillità, si sente come se fosse stato proiettato in un’altra dimensione, un’altra realtà. Procedendo per i viali si incontrano le varie scene che rappresentano dei passi biblici, ogni anno associati a una tematica diversa, quest’anno “Il Cammino”, raffigurati con persone che indossano abiti dell’epoca, illuminati da luci che risaltano la mimica, e in assoluto silenzio, con attorno una scenografia naturalistica, ascoltando la spiegazione delle guide, il visitatore prova delle emozioni particolari, si sente protagonista, parte integrante della scena rappresentata. Quando si esce da questo percorso probabilmente si hanno gli occhi lucidi, si è più sereni e forse incantati, sicuramente si pensa che ne sia valsa la pena.
Pensi che si stia esagerando? Forse …. Vienici a visitare a vedere con i tuoi occhi e capirai che non è frutto di immaginazione, ma semplicemente di realtà viva.

Pubblicato dal socio Vito Messina